Pubblicato da: rainbowman56 | 4 marzo 2011

Revisionismo sul Risorgimento? No, grazie!Leggete questo libro:


http://www.neripozza.it/collane_dett.php?id_coll=3&id_lib=519

Angelo Del Boca
Titolo: La storia negata. Il revisionismo e il suo uso politico

collana: Bloom

ISBN 978-88-545-0371-7
Pagine 384
Euro 20,00

Sottoporre a revisione la storia è il compito stesso degli studiosi, essendo la storiografia nient’altro che una costante riscrittura della storia. Perché, dunque, degli storici come gli autori di questo libro dovrebbero schierarsi contro il «revisionismo»? Perché sotto questo termine si è delineato, nel corso degli ultimi decenni in Italia e nel mondo, un «uso politico della storia» che ha poco a che fare con la ricerca storiografica. Un «uso politico» dalle molteplici diramazioni, ma che, soprattutto nella distorta ricostruzione della nostra storia nazionale, presenta alcune opinioni ossessivamente ripetute: l’idea che il Risorgimento sia stato una guerra di annessione e non un movimento di rinascita per l’unità nazionale; la concezione del fascismo come tentativo autoritario bonario, distinto dal totalitarismo nazista e volto all’edificazione di una patria che non sarebbe esistita prima; l’ipotesi della morte definitiva della patria sancita dall’8 Settembre e la conseguente rivalutazione dei combattenti di Salò come autentici patrioti; la Resistenza trattata come una guerra scatenata da bande al servizio dell’Unione Sovietica; l’affermazione, antirisorgimentale per eccellenza, che l’unico vero collante del nostro paese è il cattolicesimo; la conseguente considerazione positiva delle ingerenze della Chiesa nella vita politica e civile a partire dal 1861 fino ai nostri giorni. Tesi politiche che non hanno la benché minima serietà né il rigore dell’autentica indagine storica, ma che, raffigurando gli avversari come i difensori di una «vulgata resistenziale», di «verità di regime», mirano a distruggere i fondamenti stessi della nostra storia repubblicana e della nostra Costituzione. Contro questo «revisionismo», i suoi sconfinamenti nella storia d’Europa (la questione balcanica, innanzi tutto, ma anche le imprese coloniali), la sua deriva (la Shoah e il negazionismo), si schierano finalmente in questo libro alcuni tra i migliori storici italiani. Dal Risorgimento al dopoguerra, tutti le questioni storiche su cui il revisionismo esercita da tempo la sua opera di stravolgimento della verità vengono passate in rassegna (il brigantaggio, il colonialismo italiano, il Ventennio fascista, la Resistenza, le foibe) con il rigore dei piú recenti studi storici e l’orgoglio della difesa delle pagine migliori della nostra storia nazionale, in primo luogo il Risorgimento e la Resistenza.

«Contro il rischio di una totale e interessata falsificazione della storia, ci siamo soltanto permessi di indicare, senza alcuna pretesa di essere i depositari della verità assoluta, e tanto meno di costituire un manifesto di intenti, la nebulosa di contraffazioni che ci opprime, ci soffoca, ci avvilisce».
Angelo Del Boca

La retorica patriottarda risorgimentale, criticata da Montanelli nel suo stupendo “L’italia del Risorgimento”, di cui consiglio vivamente la lettura, ha lasciato il posto a una retorica revisionistaaltrettanto falsa e semplicistica. Per certi prelati vatiCANI l’italia “non necessitava di unità politica perchè era già “unita” dal cattolicesimo”; per certi nostalgici filoborbonici il Regno delle due sicilie era un paese prospero e progredito colonizzato, saccheggiato e impoverito dagli invasori piemontesi; e simili distorsioni e esagerazioni della verità storica cui bisogna ribellarsi. La verità è che l’Unità d’Italia fu conseguita nonostanze la strenua opposizione dello Stato Pontificio e della chiesa cattolica; e che i gravissimi errori commessi dallo stato neo-unitario nelll’ex stato borbonico non ne cancellano l’arretratezza e non tolgono nulla al fatto che, in prospettiva storica, l’Unità d’italia abbia giovato al sud (che magari sarebbe potuta diventare una colonia del macellaio gheddafi, se non c’era l’Unità)

BUON COMPLEANNO; ITALIA UNITA!


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: