Pubblicato da: rainbowman56 | 4 febbraio 2018

Il terrorismo di matrice fascista e la necessità di un argine


il punto

Nel giro di poche ore, il nome di Luca Traini circola ovunque. Le principali testate giornalistiche, si sono affrettate a pubblicare i dettagli della vita del ragazzo di Macerata. Si racconta della sua fallimentare esperienza politica con la Lega Nord, si diffondono i particolari di una vita familiare non troppo tranquilla, si snocciolano le abitudini delle sue giornate. Vedendo tutto questo, si ha come l’impressione che si voglia regalare all’opinione pubblica il profilo completo del killer per aiutare a cercare nei dettagli, sfumature di follia o insalubrità mentale che possano farci sentire più tranquilli, a posto con la nostra coscienza, al riparo dal rischio di un ritorno in pompa magna di un fascismo che qualcuno crede oramai archiviato nei libri di storia.

Eppure, la verità è altra e più preoccupante. Il fascismo è tornato, o forse è il caso di dire non ci ha mai veramente abbandonato. Il fascismo che…

View original post 349 altre parole


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: