Pubblicato da: rainbowman56 | 28 aprile 2015

DIFENDERE L’INDIFENDIBILE


Ogni 25 Aprile c’e’ cerca di difendere la memoria di un dittatore, Mussolini, che ha fatto approvare le infami leggi razziali e ci ha portato a una guerra disastrosa a fianco del criminale regime nazista. Qualcuno nella Repubblica di Salo’ era in buona fede, piagnucolano, e fra i partigiani c’erano comunisti che volevano portare l’Italia in braccio a Stalin. Forse, ma il giudizio storico sul fascismo e’ gia’ stato pronunciato, e, abbiate pazienza, non e’ positivo. Come non e’ positivo quello sui ” formidabili” anni di piombo, dove l’odio politico di estremisti e terroristi rossi e neri seminava vittime. Ci sono stati in quel periodo idealisti che rifuggivano dalla violenza, ma la loro voce era soffocata dal rumore degli spari E’inutile cercare di difendere l’indifendibile, e nessun revisionismo potra’ rendere accettabili le Brigate Rosse o Ordine Nuovo.
Curioso poi che i fascioleghisti di oggi vogliano portarci in braccio all’assassino di dissidenti fasciocomunista Vladimir Putin.


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: