Pubblicato da: rainbowman56 | 10 novembre 2014

La festa globale di Berlino 25 anni dopo il crollo del Muro “I sogni possono essere realtà” (ANDREA TARQUINI).


Triskel182

Muro

Folla alla Porta di Brandeburgo, Merkel sul palco con Gorbaciov. Il messaggio del Papa: “Cadano tutte le barriere del mondo”.

BERLINO – SETTEMILA palloncini luminosi si sono levati a sera nel cielo non più diviso sopra Berlino, e nello stesso istante Lech Walesa e Mikhail Sergeevic Gorbaciov, gli eroi stranieri che resero possibile la caduta del Muro, accolti da un applauso scrosciante entravano nella Konzerthaus dove Daniel Barenboim si apprestava a dirigere l’ Inno alla Gioia, l’ultimo movimento della Nona di Beethoven. Fuori, al freddo invernale, da 4 a 6 sopra zero, oltre un milione di persone, molti giovani venuti da ogni parte d’Europa, festeggiavano come in un enorme street party. Niente sfarzo pomposo di cerimonie ufficiali, niente parate militari né jet di pattuglie acrobatiche col fumo dei colori della bandiera nazionale: è sfoggiando tutto il soft power ritrovato di Berlino che la Germania unita ha celebrato ieri il venticinquesimo…

View original post 543 altre parole


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: