Pubblicato da: rainbowman56 | 11 agosto 2013

Ma come si fa a premiare certe ciofeche?


“Resistere non serve a niente” di Walter Siti

41-o90rR6YL._AA258_PIkin4,BottomRight,-52,22_AA280_SH20_OU29_

Scritto in uno stile sconnesso, in un pessimo italiano, con abbondanza di scurrilità e volgarità. Il protagonista è odioso, ma non è che ci siano personaggi piacevoli in tutto il libro. Il mondo della finanza è descritto in un modo che fa pensare che l’autore  si sia documentato sommariamente su qualche instant book di terza categoria.Non ci siamo. E’ un romanzo deprimente gìà nel titolo, pieno di pretenziosità ma deludente. Il problema è che non c’è un vero approfondimento psicologico o sociale, solo vignette e dialoghi stereotipati. Cercare di resistere e leggere questo libro fino alla fine non serve a niente: ti respinge dopo poche pagine. Da evitare.


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: