Pubblicato da: rainbowman56 | 2 giugno 2013

L’ipocrisia di Ernesto Galli della Loggia


http://www.corriere.it/editoriali/13_giugno_02/una-liberta-minacciata-ernesto-galli-della-loggia_fdbecc20-cb3d-11e2-8266-15b8d315b976.shtml

L’articolo di fondo di oggi di Ernesto Galli della Loggia è uno dei tipici casi in cui, Per dirla con Shakespeare,”la signora protesta troppo”. Lasciamo stare che in Italia c’è un pensiero dominante maschilista e omofobo incoraggiato dalla Chiesa Cattolica (salvo le virtuose eccezioni di sacerdoti cone Don Gallo).  Lasciamo stare che Avvenire  chiama “persecuzioni” anche il semplice dissenso o critica, nonché la satira (non sempre di buon gusto,purtroppo, ma tant’è), tutte manifestazioni di pensiero lecite in un paese democratico. Il fatto è che sembra che il Della Loggia confonda libertò di espressione con libertà di discriminazione, insulto e diffamazione.  Se apro un pubblico eserczio, un’agenzia, una legatoria, insomma un’offerta di servizi destinata al pubblico, non posso mettere un cartello con scritto “non serviamo i gay”, così come non posso metterne uno con scritto non serviamo i neri, i Rom, i terroni, o anche non serviamo cristiani, ebrei o musulmani. Se uno pensa che i rapporti omosessuali siano peccato, può pensarlo, dirlo, manifestare contro il matrimonio gay, ma non commettere atti di violenza  contro leggi che eliminano una REALE discriminazione nei confronti di una minoranza. In Italia., e non solo, una coppia gay rischia sovente di essere picchiata a sangue per il solo fatto di tenersi per mano, o scambiarsi un bacio. Un ragazzo a Rtoma, ha tentato il suicidio a causa di quella discriminazione dal Della Loggia ritenuta “presunta”. Quello che Della Loggia raccoglie, da bravo baciapile, è il vittimismo di uina chiesa cattolica che non può più imporre il proprio pensiero unico a stati e popoli. La presunta limitazione di libertà dei cristiani (ma ci sono anche cristiani favorevoli a pari diritti e dignità per le minoranze) in Europa è solo autcommiserazione per la perdta di autorità.

Ci sono le esagerazioni del politiucamente corretto, ma impallidiscono di fronte alle violazioni dei diritti umani nei confronti delle minoranze gay in Uganda, Nigeria, dove non hanno neanche il diritto di esistere, nei paesi islamici, dove i cristiani sono effettivamente privati della libertà, e vengono massacrati, Caro Ernesto Galli della Loggia, vada in Sudan, in Iran, in Kenya, a difendere i la libertà dei cristiani VERAMENTE minacciata. E lasci stare una minoranza ingiustamente vilipesa che solo ora, nei paesi civili, si vede riconosciuti pari diritti e dignità.


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: