Pubblicato da: rainbowman56 | 29 gennaio 2013

Brunetta, “pensi” per sè


Ci voleva un tipo come Brunetta per difendere la sparata di Berlusconi alla giornata della Memoria. Sparata inopportuna quanto mai e a dire il vero banale: anche il peggiore dei farabutti fa talvolta qualcosa di buono. Il che non lo assolve dal male che ha fatto. Mussolini non fu il più sanguinario, crudele e spietato dittatore dell’epoca, ma CI SI ALLEO’, promulgò le leggi razziali  e SCESE IN GUERRA AL FIANCO DI HITLER. Di fronte a questi crimini, le “cose buone” non bastano a render positivo il bilancio. E l’idea   che quasi tutti gli Italiani condividano la simpatia del Berlusca per i dittatori e la sua malcelata apologia del mandante degli assassini di Matteotti è del tutto priva di fondamento. Brunetta pensi per sè.


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: