Pubblicato da: rainbowman56 | 30 dicembre 2012

ERNESTO GALLI DELLA LOGGIA : L’ENNESIMO EDITORIALE CONTRO I DIRITTI DELLE PERSONE OMOSESSUALI – ORMAI è UN’OSSESSIONE….


pubblicata da Giovanni Climaco Mapelli il giorno Domenica 30 dicembre 2012 alle ore 22.09 ·

Abbiamo letto con stupore oggi, 30 dicembre, l’ennesimo, gratuito articolo editoriale di Ernesto Galli della Loggia sulla prima pagina del Corriere della Sera: uno si domanda, ma chi è questo personaggio dal nome aulico e dalle origini nobili?

Un grande metre a penser del rien!

Crede di sapere tanto, crede di sapere tutto… anche nelle discipline teologiche ed esegetiche, teologiche e di storia ecclesiastica, ma è uno storico, laico vecchio liberale, in cui la Religione a null’altro serve che a tenere insieme una “morale sociale”: dopo l’episcopato e l’esegesi dell’arcivescovo Martini a Milano, così forte e così semplice, un trombone di questo tipo non soltanto stona qui a Milano sul Corriere, ma stona in tutt’Italia e in tutta l’Europa…

Ecco proprio di un trombone si tratta, perchè ha un livore e una sicumera nel parlare, un astio verso gli omosessuali che trasuda da ogni suo rigo…proprio di quelle Checche isteriche che si sono messe insieme improbabilmente a qualche donna per coprire la loro omosessualità… E Galli della Loggia non è proprio un esempio vivente nè di mascolinità, nè di virilità liberale…

Discetta di legge naturale, di ontologia, di Bibbia, dalla Genesi alla produzione teologica di Ratzinger, come se avesse fatto studi sull’Antico Testamento e conoscesse Von Rad, oppure tutta la Scuola storico critica e le 4 tradizioni di fondo del testo di Genesi.

Niente!

Lui cita il Rabbino capo di Parigi, che detesta i matrimoni gay, unico tutto il Rabbinato colto d’Europa: importante è fare da sponda alla convertita moglie Lucetta Scaraffia, prima femminista oggi quinta colonna del massimalista matrimonialista ratzingeriano dalle colonne di Avvenire e de l’Osservatore Romano, organo, anche in senso virile del Vaticano.

Torneremo con calma, punto su punto, a destruire tutto l’impianto accusatorio e argomentativo di questo giornalista ultra prezzolato e supervalutato dal Corriere della Sera, lo faremo con dovizia di particolari: sia nella parte ontologica sia in quella presuntamente esegetico biblica.

Lui prende come assiologiche, apodittiche diremmo le affermazioni del Rabbino Capo di Parigi e insieme quelle di Benedetto XVI.

Non è sfiorato nè dal senso critico, nè dal dubbio, che era una costante fondamentale del pensiero laico e anche di quello veramente liberale… No , Lui è con la moglie ormai, colonna portante del pensiero papale e lo fa con una insopportabile e tracotante altezzosità, che fa pensare a una questione molto personale dietro l’odio e il rancore verso le persone e la Comunità gay italiana, in particolare…

Il Corriere della Sera spende invano i suoi soldi a far scrivere questo uomo sulle sue pagine… spende e arricchisce questo uomo, e le copie vendute da Via Solferino sono sempre meno e la gente sempre più stufa di questi giornalisti a libro paga dei ricchi miliardari e dei politici loro amici… Di verità per la verità neppure l’ombra, sarà stato il Vaticano con il Direttore De Bortoli a commissionargli l’editoriale, tramite la sua Lucetta, e a garantire all’editore qualche bel favore in termini di capitali che si muovono sui conti della RCS, come accade sempre…

Lui dice che di diritti di gay e lesbiche non se ne parla nemmeno:  l’amore stesso non è un diritto, o meglio dall’amore e dalla volontà di vivere con un’altra soggettività, un’altra persona, non discende alcun diritto ( e lo fa parlando dell’uomo che ama due donne …!  sic!) Come se la promiscuità è la stessa questione dell’amore omosessuale monogamico!…)

Forse, nei giorni di fine anno e perchè appesantito dai cenoni delle feste, l’editoriale l’ha scritto a quattro mani con la Lucetta e magari anche con la Roccella, quella con il nasino all’insù che ogni volta che si parlava di procreazione o di coppie gay, con voce stridula immancabilmente in ogni rete televisiva a ogni ora gridava ” No! No! Valori non negoziabili!”

Forse Ernesto dormiva e le due amiche glie lo hanno scritto… chissà…

Ironia per ironia…

Ma l’articolo di Galli della Loggia è orrido!

Di questi cristiani sulla pelle degli altri, di questi falsi liberali e libertari in salsa cattolica, ne abbiamo le tasche piene in Italia!

Loro corrono in soccorso, ben pagati, della ricca e possente Chiesa vaticana e papale!

Vergogna!

GALLI DOVREBBE ANDARE A FARE IL GALLETTO, COME GAY QUAL SEMBRA (anche solo sembrare si rischia infatti! )  IN IRAQ DOVE LO PIALLEREBBERO BENE: LUI COL SUO CIUFFO da VIVEUR!

LA’ SI LA RELIGIONE è COME LA VUOLE LUI NEL SUO EDITORIALE, quella CHE DETTA LE REGOLE DEL VIVERE SOCIALE…!

UN PO’ di LAPIDAZIONI e UN PO’di IMPICCAGIONI…

Poi tornerà a scrivere sul Corriere, e magari capendoci qualcosa in più del vivere reale e quotidiano delle persone, gay compresi…

Lui che afferma soltanto in negativo contro matrimoni gay, contro i diritti, contro tutto, e non sa neppure proporre nulla , lasciando le persone alla mercè della discriminazione!

Proponesse qualcosa! Almeno un’Unione Civile, un contratto pubblico (i famosi PACS)  NIENTE!

COME PAPA RATZINGER DICE SOLO COSA NON SI PUO’ E NON SI DEVE FARE ALIMENTANDO COSI’ OSTILITA’, OSTRACISMO E AVVERSIONE contro TUTTI I GAY!

GALLI DELLA LOGGIA SEI IL PEGGIO DEL CORRIERE DELLA SERA, QUANDO NEGLI ANNI TRENTA INNEGGIAVA AL FASCISMO DEI CAPITALISTI, IL FASCISMO IMPRENDITORIALE CHE REGGEVA l’ITALIA DELLA CONFINDUSTRIA, QUANDO DALLE SUE PAGINE SI CHIAMAVANO GLI EBREI CON EPITTETI DENIGRATORI!  ( Si vada a leggere le cronache degli anni ’30 come definivano gli Ebrei, sia l’Avvenire d’Italia di allora che l’Osservatore Romano: ” La GENìA dei MALVAGI EBREI” … la “STIRPE MALEDDETTA”…)  Anche al Corriere non è mancato l’antisemitismo….

PER FARE L’OMOFOBO GALLI DELLA LOGGIA USA PURE UN EBREO RABBINO CAPO di PARIGI: USA DUNQUE UN DISCRIMINATO PER DISCRIMINARE E DICE CHE NON é DISCRIMINAZIONE, HA IL CORAGGIO DI AFFERMARE CHE DISCRIMINAZIONE NON è NEGARE DIRITTI di MATRIMONIO o ADOZIONE AI GAY….

La misura colma!

NON VORREMMO PIU’ LEGGERE DALLE PAGINE DEL CORRIERE QUESTI EDITORIALI FILO CLERICALISTI E MASSIMALISTI…

ALTRO CHE LIBERALE! SE LUI è LIBERALE ALLORA LA SUA LUCETTA è PROTESTANTE E LIBERO PENSATRICE!

SCAMBIARE LE CAPRE CON I CAVOLI NON CI PIACE, NEPPURE SE SONO CAVOL FIORI….

NON CI PIACEVA NEMMENO GIULIANO FERRARA CHE ERA IL TROMBONE LAICO PIU’ CATTOLICO E MUTANDONE D’ITALIA  (ricordiamo le mutande ostese per il bunga bunga di Berlusconi e poi le sue battaglie anti abortiste… fatte con metodi prussiani e pacchiani….)

CHE GALLI DELLA LOGGIA FACCIA DAL CORRIERE E DA IGNORANTE di TEOLOGIA ed ESEGESI BIBLICA E ANCHE di SCIENZE UMANE IL FALSO LAICO TANTO AL KILO OK…

CHE SI SPACCI PER QUEL CHE NON è NO!

NESSUNO IN VIA SOLFERINO si è ACCORTO CHE NON è PIU’ NEL SUO RUOLO NEANCHE NELL’OMBRA di ESSO?

IL GALLETTO CANTA FUORI DAL CORO?

MAGARI!

SAREBBE SEGNO DI ANTICONFORMISMO…

CANTA IN UN ALTRO CORO ( PONTIFICIO)!

p.s. torneremo sull’editoriale punto su punto per smontarne tutte le argomentazioni speciose e sofistiche che servono soltanto a unire il suo pensiero a quello di Lucetta Scaraffia ( magari un’intesa più forte intellettuale e culturale produce qualcosa anche in campo matrimoniale o nel talamo chissà…) e a dissimulare e coprire un’omofobia e un’avversione irriducibile e coatta che sempre riaffiora….

PER IL CORRIERE…. CAMBIATE MUSICA! SAREBBE ORA!


Responses

  1. ho letto con leggero stupore. State tranquilli omofobi: Vendola non vincerà e anche nella prossima legislatura non si muoverà un atomo per i diritti LGTB!
    e non succerebbe nulla neppure de vincesse il PD con una maggioranza bulgara. L’Italia è un paese disperato e disperante.
    Forse fra cent’anni …
    Giuro non sto scherzando! L’Italia è un caso disperato. Magari potessimo essere annessi alla civile Svizzera! altro che Padania!

  2. Agli spammers: siamo stufi di insulti e calunnie assurdi contro i cittadini e le cittadini omosessuali. il pensiero unico omofobo dei Della Laggia e dei Ratzingerè contrario alla carità cristiana e al rispetto dei diritti umani.


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: