Pubblicato da: rainbowman56 | 13 ottobre 2012

Gli scandali delle Regioni, e tre luoghi comuni, da Italians di Beppe Severgnini


http://italians.corriere.it/2012/10/13/gli-scandali-delle-regioni-e-tre-luoghi-comuni/

Caro Bsev, gli scandali che sono emersi in questi mesi dai vari consigli regionali d’Italia hanno finalmente fatto cadere tre luoghi comuni. 1) I giovani politici sono meglio dei vecchi. 2) Le preferenze garantiscono una classe politica migliore. 3) Pagare molto qualcuno da garanzie sulla sua onestà. Che ne pensi?

Manfredi Cascino, cascinoman@libero.it

Non sono “giovani” politici. Sono i “soliti” politici: gente che confonde la patologia con la fisiologia, pensando che rubare sia veniale (così fan tutti, eccetera). Non c’è niente da fare: finché non introduciamo il “codice Dostojesvkij” (delitto e castigo, chi sbaglia paga), non ne usciamo. Lei ha intascato soldi pubblici, ha sottratto risorse alla comunità, si è lasciato corrompere? Un paio d’anni in galera, con la tuta arancione. Non è crudeltà: è l’unico modo per farli smettere. Oggi i pescecani della politica sono convinti di farla franca: lunghe indagini, processi lenti, ricorsi, appelli, qualche amico nei giornali che grida “Complotto mediatico!”. Una seccatura, certo, ma intanto i soldi stanno nascosti da qualche parte, in attesa di tempi migliori.

Questo deve finire: per i pesci piccoli e per i pesci grandi (che muovono furiosamente la bocca in tivù, senza dire niente, come capita ai pesci). La punizione, per essere efficace, deve essere rapida, certa e proporzionata. In Italia è invece lenta, incerta e (nominalmente) esagerata. Chi ha voluto questo? Il PAPER (Partito Pescecani Riuniti), i cui protettori fanno le leggi, o non le cambiano.
Ben detto, Beppe, ma quello che deve cambiare è anche la diffusissima mentalità per cui chi fa il furbo infischiandosene delle regole  (evasori fiscali, falsi invalidi, assenteisti sul lavoro,  concorsi  truccati, compresi quelli per magistrato, abusi edilizi in attesa di condono, e via dicendo) è in qualche modo giustificato o persino da ammirare. Educazione civica obbligatoria nelle scuole, e sanzioni rapide, certe e proporzionate per chi sgarra. Invece abbiamo sanzioni lente, incerte e “nominalmente” sproporzionate: avete presente le “gride” di manzoniana memoria?  La conroriforma cattolica, per di più, ha alimentato lipocrisia dei perbenisti in pubbloco, faccio quel che voglio in privato. I risultati si vedono, purtroppo.

Perchè migliori la classe politica deve migliorare la societò che la esprime. Chi ha votato “Er Batman?”


Responses

  1. praticamente rafforzi il pensiero di Severgnini. non mi pare che tu sia contro … e poi certe riflessioni difficilmente potrebbero essere non condivisibili.

    • Vedi, Severgnini è banale, ma purtroppo certe banalità in un Paese come il nostro è necessario dirle. Senza se e senza ma.Non ti ricordi Tangentopoli e quelli che teorizzavano che la corruzione era “un costo della politica?”

      >


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: