Pubblicato da: rainbowman56 | 25 aprile 2012

Artista sardo provoca il Vaticano Uomini-sposa cacciati dalla Polizia


www.unionesarda.it/Articoli/Articolo/268568

jpg

Cacciati dal Vaticano e da piazza Montecitorio. Perché uomini vestiti da sposa, gonfi come bomboniere di tulle e pizzi bianchi, offendono la morale pubblica.

Rappresentano uno spettacolo sgradevole per nascondere il quale, oltre che il proverbiale velo, serve l’intervento della Polizia. Così Nicola Mette, artista sardo, originario di Sindia, e i suoi performers sono stati allontanati sia dal perimetro sacro dello Stato pontificio che dai palazzi della politica nazionale. Tanto rumore per un’azione che non aveva finalità sovversive. «Si trattava di una performance artistica dal titolo “Libertè, egalitè sexualitè”», dice l’ideatore dell’iniziativa, «che aveva un carattere assolutamente pacifico. Era dettata da nobili finalità e dalla necessità di chiedere, attraverso il linguaggio universale dell’arte, il rispetto della parità dei diritti sociali degli etero, dei gay e dei bisex, di qualsiasi razza o tipologia estetica, così come sancito dalla Costituzione».

Mercoledì 25 aprile 2012 07:38

 

Quando ci saremo liberati dai vatiCANI che Liberazione!


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: