Pubblicato da: rainbowman56 | 2 ottobre 2011

“Carnage” di Polansky e Yasmina Reza


Due coppie medioborghesi si incontrano dopo un litigio un po’ troppo violento fra i rispettivi  pargoli.  Cortesia un po’ forzata e convenevoli lasciano gradualmente il posto ad invettive, accuse reciporoche, recriminazioni e insulti, fra vomiti e squilli di telefonino. Nel complesso, un Edward Albee annacquato.” Chi ha paura di Virginia Woolf”  aveva ben altra forza drammatica dell’opera di  Yasmina Reza, e un umorismo ben più corrosivo. E senza vomiti in scena. Quanto al telefoninodipendente marito della debole di stomaco, io gli avrei lanciato il telefonino dalla finestra, con o senza lui attaccato. Nel complesso, un film patinato, discreto ma non eccezionale. Per George e Martha qualche simpatia si poteva provare. Ma per quei quattro personaggi, proprio no.

Chiss+ perchè non si satireggiano mai famiglie rispettabili aristocratiche/altoborghesi o proletarie? Chi dice che tutti i medio-borghesi siano ipocriti superficiali, e le altre classi siano composte solo da santi? Personalmente non condivido il pessimsmo di Polansky., il quale farebbe bene a star lontano dalle minorenni.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: