Pubblicato da: rainbowman56 | 26 settembre 2011

Applicazione idiota: “Mio figlio è gay?” e lo scopri con un test, da Queerblog


Siamo a questi livelli: un test per scoprire se il proprio figlio è gay.

Magari un genitore è preoccupato e vuole capire se il proprio maschietto di casa ha tendenze omosessuali. Quale modo ‘migliore’ (?!) allora se non affidarsi ad una applicazione francese che per soli 1,99 euro ti assicura la risposta…

MA CHE DOMANDE DEL PIFFERO…

  1. Gli piace vestirsi bene, fa molta attenzione ai suoi abiti e alle marche?
  2. Ama il calcio?
  3. Prima della nascita, volevi che quel bambino fosse una ragazza?
  4. Ha mai fatto a botte o è stato mai coinvolto in una rissa?
  5. Legge le pagine sportive dei quotidiani?
  6. Ha il “miglior amico”?
  7. Ama gli sport di squadra?
  8. È discreto?
  9. È un fan di pop star femminili (ad esempio Dalida, Mylène Farmer …)?
  10. Si chiude in bagno per tanto tempo?
  11. Ha un piercing alla lingua, sul sopracciglio, al naso o nell’orecchio?
  12. Ci mette tanto tempo ad aggiustarsi i capelli?
  13. Vi fate domande sull’orientamento sessuale di vostro figlio?
  14. Sei divorziato?
  15. Gli piacciono i musicals?
  16. Ti ha mai presentato la sua ragazza?
  17. Il padre è molto autoritario con lui?
  18. Nei rapporti familiari, si può rilevare una certa assenza del padre?
  19. Nella sua infanzia, era piuttosto timido e tranquillo?
  20. Ha un rapporto di complicità con suo padre?

Mie risposte:

1) Affiliato al movimento NO LOGO

2) Il calcio no, certi calciatori sì

3) Non so cosa pensasse mia madre

4) Alle elementari avevo il nemico del cuore, ci azzuffavamo alla grande!

5) Le uso per avvolgere gli scarti del pesce

6) Certo, peccato sia etero

7) Si, guardare tutti quei maschioni che giocano…

8) Quanto basta.

9) Mi piaceva molto Donna Summer.

10) Certo che no, meglio la camera da letto…

11) Omio dio, no!

12) No, li taglio corti

13) Lo sa, lo sa

14) Purtroppo, vedova

15) Sì, come la musica in generale

16) Avercelo/a!

17) Non più della media

18) Ahimè, nel mondo dei più. E allora?

19) Mi chiamavano Angelo Tempesta

20) E dalli!

Ma proprio certi luoghi comuni sono duri a morire!


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: