Pubblicato da: rainbowman56 | 27 Maggio 2011

Promettente, ma c’è ancora molto da fare: “Di corsa, di nascosto” di Francesco Botti


Intanto, i racconti sono troppo brevi, e si concludono troppo in fretta.L’analisi dei personaggi è poco convincente. Anche nel migliore, “Di corsa, di nascosto”, appunto, si nota una certa incompletezza, non è spiegato perchè il ragazzo del narratore lo abbia lasciato. Si sente che c’è qualcosa di promettente, ma deve essere sviluppato, raffinato, e soprattutto vanno evitati certe goffaggini evidenti nel primo racconto “Birbone” in cui c’è tantissimo di sbagliato. Il brusco passaggio di punti di vista,per esempio; chiamare un uomo di trenta anni “ragazzo”: mi spiace, a trenta anni si è adulti; l’incongruità di attribuire un atto di aggressione sessuale nei confronti di  un bambino di 8 anni a una persona attratta da uomini adulti (l’autore è per caso d’accordo con gli omofobi che equiparano omosessualità e pedofilia?); l’implicito pregiudizio nei confronti di persone non giovani e non belle; un poliziotto di cui si accenna l’integrità in un periodo di servizio a Napoli, che si presta, sia pure per amore, a un atto di vendetta privata. Gli altri racconti sono meglio, ma somigliano più ad abbozzi di racconto che a racconti veri e propri.
Aspetto l’Autore alla prossima uscita: spero sia meglio di questa raccolta di bozze prfomettenti e delyudenti.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: